Fermiamo l’assalto alla famiglia: a Benevento arriva Gianfranco Amato

In Italia la famiglia è sotto attacco. C’è il Parlamento che si affretta a varare leggi a favore delle unioni omosessuali e c’è anche la scuola dove si impongono agli studenti, all’insaputa dei loro genitori, progetti di indottrinamento al pensiero unico omosessualista.

Purtroppo anche a Benevento questo movimento sta mettendo radici. Lo dimostra l’iniziativa messa in piedi da Wand, il collettivo LGTB del capoluogo sannita, che ieri ha promosso la visione di “Wanderful Night”. Si tratta della prima web serie italiana a sfondo omosessuale che, nel giro di pochi mesi, ha ottenuto numerose visioni su youtube. Ospiti della serata sono stati i registi e protagonisti Francesco D’Alessio e Matteo Rocchi. Contestualmente è stato presentato per la prima volta un nuovo progetto firmato collettivo Wand “Questo è Luca”, spot pro-coming out.

E’ da mesi che questa organizzazione omosessuale si muove in città per promuovere le proprie iniziative. La sua notorietà è emersa per il famoso episodio accaduto in Villa Comunale dove il custode è stato accusato di aver rimproverato una coppia di omosessuali intenta a baciarsi in pubblico. Al di là delle polemiche suscitate dall’episodio, l’obiettivo del Collettivo è fare in modo che anche il Comune di Benevento, al pari di altre amministrazioni, adotti il registro per la trascrizione di matrimoni gay avvenuti in altri Paesi.

In tutta Italia, d’altronde, la lobby omosessuale punta al riconoscimento delle nozze gay e del diritto all’adozione di bambini. Ma se tutto è famiglia, allora niente è famiglia. La posta in gioco è grande. Con la famiglia è minacciato il futuro stesso della società. Per questo motivo, il mondo cattolico beneventano, ed in particolar modo l’Istituto Santa Famiglia, ha promosso un importante momento formativo a cui prenderà parte il presidente dei giuristi per la Vita, l’avv. Gianfranco Amato, vivace, coraggioso e instancabile apostolo al servizio della vita e della famiglia. L’incontro si terrà il 14 gennaio prossimo, alle ore 19.00, presso il Seminario Arcivescovile. Si parlerà di “Attacco alla famiglia e al suo ruolo educativo” in riferimento alle leggi da Stato totalitario e indottrinamento nelle scuole sulla ideologia del “gender” e parteciperà anche don Alfonso Lapati, padre spirituale delle coppie di sposi che seguono il cammino della famiglia paolina

E’ necessario fermare questa incredibile potenza di fuoco che si sta abbattendo sulla famiglia. Lo ha sottolineato più volte anche Papa Francesco: “Penso che la famiglia, il matrimonio, non siano mai stati così attaccati come avviene ora”. Si tratta di ristabilire il principio naturale ed universale secondo cui la famiglia è una sola, quella formata da un uomo e una donna che generano dei figli. “La famiglia unita, fertile ed indissolubile – per dirla sempre con le parole del Pontefice – porta con sé gli elementi fondamentali per dare speranza al futuro. Senza tale solidità si finisce per costruire sulla sabbia, con gravi conseguenze sociali”.

About Pellegrino Giornale

Lascia un commento